Il ponte

Il ponte
Quadro di Enzo De Giorgi

domenica 7 marzo 2010

la luna (ballata)

La luna



Come dice il vecchio saggio? Se indichi la luna a uno stupido, lo stupido guarda il dito.

Perché non è mica facile guardare la luna.

Molto più rassicurante guardare il dito che la indica.

Attorno al dito sta aggrappato lo stupido.

Il temerario guarda la luna, e le sorride.

Non sempre accade il contrario, che la luna sorrida, ma tant'è.


Tu mi sfidi, mi inviti.

Io ti seguo perché forse sarò stupida ma è la luna che voglio guardare.


Non ho la tua forza.

Le energie, spesso, se ne vanno nella ricerca del respiro che sembra sprofondato in un pozzo.

Ma io cerco la luna nel pozzo, quindi è perfetto.

La cerco per raccontarle le mie storie.

Chissà se mi ascolterà?

E se non lo farà lei, qualcuno, di certo, ci sarà.

Uno sprovveduto.

Un pazzo.

Un sognatore.

Un temerario, che punta il dito al cielo e sorride alla luna.



6 commenti:

  1. Howard Mumford Jones attribuisce agli uomini lo "spettrale privilegio di inseguire un fantasma e abbracciare una delusione".

    RispondiElimina
  2. H.M. Jones ha scritto cose molto sagge.

    RispondiElimina
  3. E molte altre orecchie che ascoltano quelle dita e le ringraziano...!

    RispondiElimina
  4. No, non è facile guardare la luna. Mi aggrappo al dito e mi faccio condurre alla luna.

    RispondiElimina
  5. Io sprovveduta, pazza, sognatrice e temeraria è da qualche tempo che guardo la luna ... speriamo che non si stufi del mio sguardo su di lei almeno. ;)

    RispondiElimina
  6. Barbara, ho tolto le etichette come potrai vedere. Da qualche giorno stiamo usando solo i nostri nomi come etichette. Siamo in tanti e cominciavano a diventare tante le etichette! ;)

    RispondiElimina