Il ponte

Il ponte
Quadro di Enzo De Giorgi

martedì 23 febbraio 2010

Gli inizi dei viaggi

Ho iniziato a comprendere la difficoltà del vivere quando qualcuno fece in modo che mi accorgessi di quante idee sbagliate avessero stipato nella mia testa.
Più o meno un secolo fa.
Pian piano, conscia delle potenzialità di quella piccola donna sempre più restia a lasciarsi addomesticare, iniziai a smontare con puntigliosità quelle costruzioni mentali che, in definitiva, non mi appartenevano.
La vita di ognuno di noi è il prodotto di quello che siamo, più ciò che vorrebbero che noi fossimo.
Ogni esperienza fondamentale, ma anche le piccole e quasi insignificanti scelte di ogni giorno, presuppongono la nostra volontà di voltare pagina e di intraprendere un nuovo percorso.
I princìpi che ci spianano nuove vie, a volte incerte, sono semicerchi che non compiono mai un giro completo.
Gradualmente si intersecano e si intrecciano ad altri semicerchi che formano ghirlande di possibilità mancate, o di opportunità perse per strada.
Più o meno come i binari dei trenini elettrici di qualche anno fa: quelli che si incastravano nei loro compagni.
A volte in senso inverso.

3 commenti:

  1. Non avrei saputo dirlo meglio. "I princìpi che ci spianano nuove vie, a volte incerte, sono semicerchi che non compiono mai un giro completo.
    Gradualmente si intersecano e si intrecciano ad altri semicerchi che formano ghirlande di possibilità mancate, o di opportunità perse per strada." Un bacio. :)

    Piesse. Sarò via per diverse ore oggi. Il tema del giorno non lo lancio quindi io. Buona giornata a tutti.

    RispondiElimina
  2. Ma forse l'hai lanciato tu: "viaggio". :)

    RispondiElimina
  3. E "viaggio" sia.
    Buona giornata, Giusy. :)

    RispondiElimina